pulizia dei denti 2018-09-29T22:45:32+00:00

pulizia dei denti

cos’è

La pulizia dei denti (detta anche ablazione del tartaro) è un trattamento alla base della salute della bocca. Consiste nel rimuovere il tartaro che si forma fisiologicamente dalla saliva e che si deposita sui denti vicino le gengive.

quando serve

Il tartaro, che si forma in modo naturale nella nostra bocca, può essere causa di infiammazione per le gengive. Talvolta ci accorgiamo di questa condizione perché spazzolando i denti, o anche spontanemante, le gengive sanguinano e sono dolenti.
Per mantenere la bocca in buona salute ed evitare che si ammali, è necessario eseguire la pulizia dei denti mediamente una o due volte l’anno. Questo intervallo è molto soggettivo, e può essere definito dopo aver effettuato delle visite di richiamo che ci consentano di monitorare le condizioni di ciascun paziente.

quanto tempo ci vuole?

Normalmente, se la pulizia dei denti è effettuata secondo i richiami, dura il tempo di un’unica seduta. È seguita dai consigli e dalle indicazioni sulle manovre corrette di igiene da seguire a casa e che sono imprenscindibili, perché il lavoro che facciamo in studio sia mantenuto nel migliore dei modi.

i richiami

Quando è necessario affrontare terapie delle gengive, al di là della diagnosi corretta, è ancora più importante la collaborazione dei pazienti, oltre che la loro cura e attenzione all’igiene orale domiciliare. Ricordiamoci sempre che la bocca è un ambiente molto particolare nel nostro corpo: è ricca di microbi, sia buoni per noi che dannosi, il che rende necessarie accortezze particolari quando eseguiamo le terapie, ma anche una certa cura nel mantenerle con attenzione all’igiene orale e controlli.
La prevenzione per mantenere un buon grado di salute è fondamentale sempre, ancora di più quando si tratta di quella della bocca.
Per questa ragione siamo attenti a eseguire richiami e visite di controllo per tutti i nostri pazienti, che consentono di controllare la loro salute di routine e in assenza di sintomi dolorosi, e di procedere in modo tempestivo ed efficace qualora fosse necessario.

la cura delle gengive

L’ablazione del tartaro (o pulizia dei denti), come abbiamo detto, è il primo passo che compiamo in studio verso la salute della bocca, anche quando sia necessario successivamente procedere con altre terapie. È anche lo strumento più importante di cui disponiamo per fare una buona prevenzione, e garantirci una corretta salute della bocca.
Le gengive sono tessuti diversi dal dente, lo capiamo già solo osservandole: ha un colore rosa intenso che tende a virare verso il rosso mano mano che si infiamma. Ed è diversa dal dente anche per la consistenza. A differenza dei denti che sono composti di una struttura dura (lo smalto che li protegge è il tessuto più duro del nostro intero organismo!), le gengive sono tra le strutture più delicate che abbiamo. Sono ricchissime di capillari sanguigni, e vanno curate con attenzione perché rappresentano il confine tra l’ambiente esterno della bocca e i tessuti più profondi, che arrivano man mano fino all’osso che sostiene e mantiene i denti.
Questa struttura e la varietà degli “strati” che la compongono si chiama tecnicamente “parodonto”, e pardontite la condizione in cui si infiamma. La parodontite (che tanti anni fa veniva definita generalmente piorrea) può presentare una varietà di gradi molto variabile, che possono partire dalla gengivite – infiammazione della gengiva – fino ad arrivare nei casi più gravi alla mobilità o alla perdita dei denti, quando questa infiammazione si approfondisce nell’osso e questo non riesce più a sostenere il dente in modo adeguato.
Per questo riuscire a intercettare le infiammazioni è importante, soprattutto quando si trovano a uno stadio iniziale, perché questo rende la cura non solo più semplice e rapida, ma anche più predicibile.

pronti a sorridere?

Questa pagina è stata aggiornata il 29 settembre 2018.